Tursmo Cultura Territorio

TURISMO DIFFUSO E UFFICIO DEL TURISMO

Nota Stampa
Ostiglia (Mn), ottobre 2019

TURISMO DIFFUSO, IN ELABORAZIONE LA MAPPA. COINVOLGIMENTO DEI COMMERCIANTI

Il Turismo diffuso è il primo passo per il coinvolgimento dei commercianti e delle attività produttive del territorio comunale per una nuova forma di comunicazione verso i turisti che arrivano a Ostiglia, in particolare attraverso i circuiti delle ciclabili e ciclovie. Dal primo incontro con i commercianti per avanzare loro le proposte relative al Turismo Diffuso, spiegare concetti, percorsi e finalità, cercare di instaurare una collaborazione tra ente pubblico e privati nel settore dell'accoglienza al turista sono trascorsi sei mesi. Oggi è in elaborazione la mappa dove saranno inseriti i luoghi storici, i punti di ristoro, le trutture di accoglienza, i percorsi. Chi non avesse ancora aderito al progetto, potrà farlo indicando la propria disponibilità all'Ufficio del Turismo.

"Abbiamo illustrato loro il "turista tipo" che arriva ad Ostiglia e che si caratterizza come "slow turist" - spiegano gli assessori - è un turista che arriva in bicicletta, spesso anche dall'estero, da solo o con tour operator, percorrendo le ciclovie nazionali e internazionali che lambiscono il paese, e alcune, come la via Claudia Augusta, che partono proprio da Ostiglia. Ai commercianti è stata proposta la possibilità di avere a disposizione una griglia/bacheca con materiale informativo, con una cartina-mappa grafica dove sono indicati luoghi, punti di ristoro, i negozi stessi (per avere maggiore visibilità). E' già in fase di elaborazione il progetto grafico per la realizzazione della cartina. Per le vetrine di ogni pubblico esercizio che aderirà all'iniziativa sarà prodotto un adesivo identificativo di turismo diffuso e quindi la disponibilità all'accoglienza del turista che eventualmente si ferma, chiede informazioni, acquista. Questo turismo, che ad esempio il lunedì porta a Ostiglia centinai di ciclisti con Girolibero, attraversa il nostro paese e noi vorremmo fermarlo, creando le condizioni per essere attrattivi, accoglienti con la consapevolezza che offriamo luoghi da visitare, con le due Riserve Naturali, cibo tipico, luoghi storici come i palazzi, le Torri e i giardini storici di forte impatto, specialmente nella stagione estiva".

L'obiettivo del turismo diffuso è quello di rianimare tutto il circuito del centro storico e della periferia, in modo tale che chi arriva a Ostiglia possa trovare accoglienza e informazioni utili per fermarsi più di un giorno ed, eventualmente, tornare.

Una sede per l'ufficio Turistico è stata indviduata in centro storico, sotto il portico di via Trento Trieste, adiacente a Palazzo Foglia.

Log in